Autore dei due quadri originariamente posti sopra gli altari laterali è il pittore lavaronese e nostro parrocchiano Prof. Marco Bertoldi (Lavarone 1911, Trento 1999). La tela (1979) che rappresenta San Giuseppe falegname con Cristo fanciullo è stata in seguito collocata sulla parete sinistra per lasciare spazio sull'altare al tabernacolo realizzato dello scultore e filosofo don Marco Morelli. Sulla porticina del tabernacolo è rappresentato l'incontro stupefatto a Emmaus da parte dei discepoli che riconoscono il Maestro, il Risorto, dallo spezzare il pane.

Tabernacolo sull'altare laterale sinistro

 

Realizzato nel 2011 da un unico pezzo di marmo rosso di Verona, accoglie su una base parallepipoidale un cubo scavato con porticina in bronzo. "... La forma del cubo fa esplicito richiamo alla forma del Santo dei Santi nel tempio di Gerusalemme. Il Tabernacolo si presenta con evidenza eminente per segnare ed affermare il senso della Presenza, poiché è la tenda del Dio che abita e cammina con noi" (don Marco Morelli)