Ad opera dell'artista vicentino Giorgio Scalco le vetrate della chiesa del Sacro Cuore di Gesù di Trento rappresentano con marcati contrasti cromatici la Via Crucis, composta da 56 quadri lungo tutto il nastro circolare della parte bassa, e immagini astratte ispirate al Sacro Cuore, nelle sette vetrate collocate nella parte alta dell'ottagono.

L'opera, di grande rilievo artistico, ha una copertura totale di mq 250. E' stata eseguita presso Arte Vetraria Poli di Verona in vetro antico colorato di Monaco, soffiato a bocca, dipinto con colori vetrificabili tramite cottura a forno,

 


 

L'artista - Giorgio Scalco nasce a Schio (VI), nel 1929. Dopo la maturità classica si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università Cattolica di Milano. Nel 1952 si trasferisce a Roma, dove lavora come grafico e illustratore. Nel 1954 vince una borsa di studio per il Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 1956 si diploma in architettura scenica ed ottiene il Ciak d’Oro dalla Presidenza del Consiglio. Fino al 1960 lavora come architetto-scenografo a Cinecittà. Nel 1958 riprende la mai trascurata attività di pittore e fino agli anni ’70 si dedica anche al mosaico, all’affresco e alla vetrata istoriata, in Italia e all’estero, in edifici pubblici e privati. Nel 1960 inizia la collaborazione con la Guldhall Gallery di Chicago. e dal 1981 con la Galleria Forni di Bologna con la quale espone in Italia e all’estero. Più di cento le mostre personali in tutto il globo. Dal 1968 al 1992 è stato titolare di Cattedra presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, città dove vive e lavora. Nel 2015 viene insignito del raro riconoscimento di Maestro Emerito dell’Accademia di Belle Arti di Roma.