AGGIORNAMENTI

CORONAVIRUS - MISURE DI PREVENZIONE CONTAGI


Aggiornamento 14 novembre 2020 - Aumenta il distanziamento richiesto nella chiese che passa da 1 a 2 metri nei luoghi di culto, con l'eccezione dei familiari. Tornano ad essere sospese le celebrazioni di Cresime e Prime Comunioni.

A partire da domenica 15 novembre 2020 l'arcivescovo Lauro riprenderà la celebrazione della S. Messa dalla Cattedrale ogni domenica mattina alle ore 10.00 in diretta TV su Telepace Trento (canale 601) e in streaming sui portali diocesani e sulla pagina Facebook di Vita Trentina.

Si veda anche l'Appello del Vescovo Lauro.


Aggiornamento 30 ottobre 2020 - CIMITERI CHIUSI il 1° e 2 novembre per evitare assembramenti pericolosi. Inoltre e' fortemente raccomandato a tutta la popolazione di evitare ogni contatto con persone che non facciano parte del proprio nucleo famigliare e di rimanere in casa il più possibile.


Aggiornamento 26 ottobre 2020 - Come eccezione al numero di 6 persone, in occasione delle celebrazioni liturgiche di Tutti i Santi e dei Defunti è consentito l'incontro presso i cimiteri, sempre con le norme di distanziamento e mascherina indossata per tutti, e con il limite di due persone per defunto.

Sono sospese le attività dei cori al chiuso.

Anche se consentito, il Presidente della Provincia raccomanda fortemente alle persone con più di 70 anni di limitare in generale i contatti fuori dalla cerchia familiare, evitare in particolare quelli con persone sotto i 30 anni, evitare la partecipazione ad eventi, funzioni, celebrazioni.


Aggiornamento 25 ottobre 2020 - L'organizzazione di feste, comprese quelle conseguenti alle cerimonie religiose (es. battesimi) non è più consentita nè al chiuso nè all'aperto. Il Governo raccomanda fortemente di evitare i contatti con persone estranee alla propria cerchia famigliare e di muoversi solo per motivi di vera necessità.


Aggiornamento 15 ottobre 2020 - L'organizzazione di feste è in generale vietata, ma le feste conseguenti alle cerimonie (es. battesimi) sono consentite con la partecipazione di al massimo 30 persone. Con riguardo alle abitazioni private si raccomanda di evitare feste e comunque di evitare di ricevere in casa più di 6 persone, mantenendo la mascherina per prudenza verso di sè e verso il prossimo.

Si precisa che in chiesa e sul sagrato le regole di prevenzione contagio (distanziamento interpersonale, igienizzazione delle mani, mascherina a coprire bocca e naso) sono le stesse regole valide da maggio.


Aggiornamento 8 ottobre 2020 - La mascherina di protezione va portata anche all'aperto se ci si trova in compagnia di persone non conviventi. Si consiglia l'uso anche in casa quando si hanno ospiti. All'interno dei locali parrocchiali tenere sempre indossata la mascherina se si è in più di una persona. Sempre valide le prassi di arieggiare i locali, igiene delle mani e distanziamento tra persone di almeno un metro.


Aggiornamento 14 agosto 2020 - “Pur con le necessarie attenzioni, è possibile reintrodurre cori e cantori nelle celebrazioni liturgiche”. Lo comunica la Cei sul suo sito. Ma noi aspetteremo, come di consueto, ancora quasi un mese per questa attività, avendo così anche il tempo di valutare la situazione. Il distanziamento rimane comunque attuabile nelle nostre chiese oltre che necessario (almeno un metro tra i coristi, almeno due dagli altri fedeli), e l'igenizzazione di mani e libretti assolutamente necessaria.

Ogni tanto si ripassino le istruzioni per le norme di prevenzione di diffusione del contagio in chiesa, tuttora valide, rileggendo Riprendono le S. Messe


Aggiornamento 24 luglio 2020 - Ripresa della celebrazione dei Sacramenti dell’iniziazione cristiana, Battesimi, Cresime e prime Comunioni da celebrare "con dignità e sobrietà e in gruppi contenuti", dice la CEI, evitando pertanto i normali affollamenti di questi eventi.


Aggiornamento 27 giugno 2020 - Non è più obbligatorio per i sacerdoti e i ministri indossare i guanti monouso per la distribuzione della Comunione.


Aggiornamento 8 maggio 2020 - Salvo contro-ordini, con lunedì 18 maggio 2020. riprenderanno nella Diocesi di Trento le celebrazioni liturgiche, compatibilmente con la possibilità di applicare tutte le misure precauzionali previste e descritte nel documento riportato di seguito. Da leggere per doverosa conoscenza:

Testo del PROTOCOLLO sottoscritto tra CEI e Governo italiano per le celebrazioni.

Le S. Messe feriali e festive nelle nostre due chiese riprendono con lunedì 18 maggio 2020 con gli orari usuali, nel rispetto delle regole dettate, per tutti coloro che si sentono di poter partecipare. 


Aggiornamento 30 aprile 2020 - Per decisione del vescovo Lauro Tisi riaprono le chiese della Diocesi di Trento per la sola PREGHIERA PERSONALE. Resta in vigore il divieto di qualsiasi forma di preghiera comunitaria e di qualsiasi convocazione dei fedeli.

MODALITA': si potrà accedere esclusivamente alla chiesa più vicina al luogo di abitazione oppure a quella situata lungo il percorso consentito a ciascun fedele. L’accesso alla chiesa sarà possibile a condizione di evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi; sarà necessario igienizzare le mani all’entrata e all’uscita dalla chiesa, indossare la mascherina, rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro. Le acquasantiere rimarranno ancora vuote.

NOTA BENE: I parroci, ai quali viene chiesto di garantire la presenza di una persona che verifichi il rispetto delle prescrizioni, devono valutare ciascuno la singola situazione.

Dal 30 aprile S. Antonio rimane aperta ogni giorno dalle 9 alle 11 e dalle 15 alle 17, esclusa la domenica mattina.

Dal 7 maggio la chiesa di Sacro Cuore rimane aperta dalle 9 alle 11 (esclusa la domenica).


Aggiornamento 19 marzo 2020 - Per decisione del vescovo Lauro Tisi sono chiuse al pubblico tutte le chiese e cappelle presenti sul territorio diocesano senza alcuna eccezione. VALE FINO A REVOCA.


Aggiornamento  8 marzo 2020 - Per decisione del vescovo Lauro Tisi con effetto immediato, da oggi 8 marzo sono sospese tutte le celebrazioni e gli incontri (niente Messe, via crucis, catechesi, riunioni...) per contenimento contagio COVID-19. VALE FINO A REVOCA.


 


AVVISO 5 marzo 2020 - Anche la nostra parrocchia si uniforma alle disposizioni scolastiche sospendendo tutti gli incontri di catechesi dal 5 al 15 marzo. Risulta pertanto CANCELLATO l'incontro di catechesi di sabato 7 marzo. Rimanere in contatto per ulteriori aggiornamenti. La disposizione per ora non riguarda le Eucaristie domenicali e prefestive.

Come ulteriori misure preventive alla diffusione virus ricondiamo quelle già attuate dalle scorse settimane:

  • non troviamo l'acqua santa all'ingresso della chiesa

  • durante la celebrazione eucaristica ci scambiamo un sorriso di pace, guardandoci negli occhi

  • manteniamo la distanza di un metro l'uno dall'altro quando ci disponiamo nei banchi

Si ricorda altresì che a livello di Diocesi sono sospese le celebrazioni del sacramento della Cresima fino a Pasqua in tutto il territorio.


Messaggio del parroco don Severino (9 marzo 2020):

Carissimi, anche se ci vengono a mancare per il momento tutte le celebrazioni comunitarie, teniamo ugualmente viva la preghiera in famiglia e se abbiamo qualche possibilità aiutiamo a fare questo anche nelle altre famiglie, dei nostri ragazzi, degli amici, con i mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione (come lo streaming dalla Diocesi).

Le chiese sono aperte e lì si trova sempre un foglietto con la parola di Dio del giorno o della domenica.

Si può ritirare e regalare ad altri anche il calendario quaresimale. Cercherò di procurarne altre copie, ma si può leggere anche da Quaresima giorno per giorno. I social offrono tante possibilità. 

Ciò che sta succedendo è una provocazione a imparare ad alimentarsi anche con l'iniziativa personale nella fede e a vivere la carità. 

Vi propongo un ausilio con la preghiera che trovate nelle notizie "in evidenza".