4 febbraio 2024

Parrocchie Sant'Antonio di Padova e Sacro Cuore di Gesù - Trento

V Domenica del Tempo Ordinario

 


Nel foglio di comunità delle nostre parrocchie Sant'Antonio e Sacro Cuore, questa settimana possiamo leggere:

  • la Sintesi per la comunità del verbale dell'ultima riunione del Consiglio Pastorale Parrocchiale
  • le letture della V domenica del Tempo Ordinario (anno B)
  • gli avvisi della settimana qui riassunti da leggere per esteso sul foglietto:
    • Domenica 4 febbraio, Giornata nazionale per la vita, per aiutare la crescita di una cultura favorevole alla vita e alla famiglia. Sul sagrato della chiesa saranno proposte delle primule. Le offerte ricavate sono a favore del Centro di Aiuto alla Vita di Trento per sostenere la sua preziosa azione, sempre più richiesta, di aiuto a famiglie e bambini.
    • Mercoledì 7 febbraio, alle ore 20:30 in sala polifunzionale in Sant’Antonio incontro con i genitori e padrini dei ragazzi e ragazze che si preparano alla cresima
    • Venerdì 9 febbraio nella chiesa del Sacro Cuore ad ore 20:30 concerto del Coro Alpino di Gardolo promosso dall’associazione Fogolar Furlan
    • Domenica 11 febbraio, anniversario della prima delle apparizioni della Madonna a S. Bernardetta a Lourdes, è la Giornata Mondiale del Malato. L'arcivescovo Lauro si reca negli ospedali cittadini per celebrare la S. Messa e visitare gli ammalati: alle ore 9.30 all'ospedale Santa Chiara;  all'ospedale San Camillo alle ore 15:00.
  • Ricordiamo inoltre gli appuntamenti settimanali di preghiera:
    • Martedì alle ore 21:00 nella chiesa del Sacro Cuore: preghiera sullo stile della comunità di Taizé
    • Giovedì alle ore 15:30 in sala anziani di Sant’Antonio: riflessione comunitaria sulla Parola di Dio della domenica seguente.
    • Venerdì alle ore 16:00 in chiesa Sant’Antonio: adorazione eucaristica con recita del Santo Rosario e dei Vespri

46a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA

La prima domenica del mese di febbraio la Chiesa celebra la Giornata nazionale per la vita. Il tema di quest’anno, “La forza della vita ci sorprende”, valorizza le «molte, troppe vite negate» a partire dai nemici in guerra, non solo soldati ma anche civili, anziani, bambini, per non parlare delle vite dei migranti, dei malati e dei disabili. «Ciascuna vita, anche quella più segnata dai limiti, ha un immenso valore ed è capace di donare qualcosa agli altri»

dal Messaggio del Consiglio Episcopale Permanente della Cei