GIORNO PER GIORNO VERSO LA PASQUA


Giovedì Santo 9 aprile 2020 - INIZIO DEL TRIDUO PASQUALE

 

Carissimi e carissime,

desidero farvi arrivare un saluto, un augurio e l'assicurazione del mio ricordo nella preghiera per tutti voi in questi giorni. Spero possiate passarli in relativa serenità, con tutte le fatiche del momento. Vorrei portare davanti al Signore queste fatiche degli spazi ristretti  e delle relazioni diradate, e magari preoccupazioni per il lavoro e per il futuro o per persone care in pericolo. Voglio raccomandare al Signore pensare con affetto ai bambini e ai ragazzi, agli anziani e anche, con sincera amicizia, ai giovani delle vostre famiglie.

Questa sera inizia il triduo santo della Pasqua. Su Telepace canale 601 oppure in streaming sul sito della diocesi potremo seguire le celebrazioni del vescovo per stasera per la cena del Signore alle 20:30 oppure quella di Papa Francesco Su TV2000 canale 28 alle ore 18. E poi quelle dei prossimi giorni

Si verifica in maniera inaspettata ciò che Gesù nel Vangelo di ieri (Matteo 26, 17) faceva dire a un tale da parte dei suoi discepoli:

il mio tempo è vicino; farò la Pasqua da te.

Davvero il Signore quest'anno fa Pasqua da noi, in casa nostra, in maniera molto concreta! Vi auguro di poterla in qualche modo  celebrare e trovarvi forza, serenità e carità. Mi permetto di segnalarvi un video (non mio) relativo alla celebrazione di questa sera e vi auguro giorni sereni.

Don Severino.

 

Video segnalato: Un aiuto per celebrare il Giovedì Santo in casa

 


GIORNO PER GIORNO VERSO LA PASQUA


Martedì Santo 7 aprile 2020

 

Care catechiste, carissimi tutti,
insieme all'auspicio che state tutti bene, insieme con le vostre famiglie, vi segnalo in allegato un paio di link interessanti dal sito dell'arcidiocesi per i prossimi giorni. Davvero con tutta libertà, perché non vogliamo e non vorrei  disturbare nessuno.


Un caro saluto, Don Severino.

 

Dal sito Web della diocesi di Trento un paio di utili sussidi:

1. Un piccolo suggerimento che può aiutarci a valorizzare ogni giorno della settimana; un segno che tenga viva
la nostra attenzione.
https://www.diocesitn.it/area-annuncio/2020/04/06/proposta-di-preghiera-per-la-settimana-santa/


2. In questo momento di convivenza “forzata” alcune associazioni che si occupano di famiglia hanno preparato
dei vademecum con utili suggerimenti sui comportamenti da adottare per riuscire a vivere tutti insieme in un
clima sereno e familiare. Di seguito alcune proposte: Vademecum per famiglie
https://www.diocesitn.it/area-annuncio/2020/03/27/vademecum-per-la-convivenza-in-famiglia/

 

Ringraziamo la Parrocchia di Mattarello per la condivisione del materiale

https://scontent.fmxp4-1.fna.fbcdn.net/v/t1.0-9/s960x960/91885592_2689116547988278_5143195905003880448_o.jpg?_nc_cat=108&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=BRsyXIt5gWgAX_RaZU8&_nc_ht=scontent.fmxp4-1.fna&_nc_tp=7&oh=e5333ad099a2db6a4ebe082690b50e84&oe=5EABF18F
https://scontent.fmxp4-1.fna.fbcdn.net/v/t1.0-9/s960x960/91873396_2689116587988274_2357955548223111168_o.jpg?_nc_cat=107&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=cYuMqxTz4Q0AX_GoUWS&_nc_ht=scontent.fmxp4-1.fna&_nc_tp=7&oh=0fbd3191e93903448b750a0f90977134&oe=5EAFCFB8


GIORNO PER GIORNO VERSO LA PASQUA


Lunedì Santo 6 aprile 2020

 

Ieri, oggi e anche per i prossimi due giorni, e poi nella liturgia del Venerdì Santo, la prima lettura, presa dal profeta Isaia, ci parla di un misterioso personaggio, il “Servo del Signore” che ha ricevuto da Lui una missione di misericordia e di liberazione a favore del popolo Israele e di tutta l’umanità.
Non è facile individuare storicamente questo personaggio del tempo del profeta Isaia, ma gli scritti del Nuovo Testamento non hanno dubbi a leggervi la persona, la missione e la vicenda di Gesù. Il profeta racconta di come questa missione di liberazione ha coinvolto totalmente questo personaggio, come questa missione è stata anche misconosciuta e rifiutata, di come però alla fine si è rivelata veramente grazia e salvezza per l’umanità.
Aiutati da questi straordinari brani della Sacra Scrittura, andiamo incontro alla Pasqua “tenendo fisso lo sguardo su Gesù” (Ebrei 12,2), li troviamo facilmente anche semplicemente inserendo nel browser le parole “messa di oggi”.
Questo “servo di Dio” vive la sua missione di liberazione, di rifiuto e di dono totale saldamente ancorato in Dio e animato dal suo Spirito. Le modalità della sua missione sono quelle della mitezza e della misericordia verso ogni “canna incrinata” e ogni “stoppino dalla fiamma smorta”. Pienamente abbandonato in Dio, egli “non verrà meno e non si abbatterà”.

In questo tempo di smarrimento, per qualcuno di lutto e di angoscia, per molti di fatica e di viva ansia per il futuro, la liturgia ci aiuta a fare nostra la fortezza morale di questo personaggio offrendoci le parole del salmo 27.

Il parroco di Sant’Antonio e del Sacro Cuore, don Severino.


R. Il Signore è mia luce e mia salvezza.

Il Signore è mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore?
Il Signore è difesa della mia vita: di chi avrò paura?

R.

Se contro di me si accampa un esercito, il mio cuore non teme;
se contro di me si scatena una guerra, anche allora ho fiducia.

R.

Sono certo di contemplare la bontà del Signore.
Spera nel Signore, sii forte,
si rinsaldi il tuo cuore e spera nel Signore.

R.


GIORNO PER GIORNO VERSO LA PASQUA


Venerdì 3. aprile 2020

Nella Sacra Scrittura, quando una persona si trova in gravi angosce lancia il suo grido «terrore all’intorno!».
Così Geremia nella prima lettura della S. Messa di oggi, così Giobbe, così tante volte i salmi.
Così, forse, tante persone oggi: «terrore all’intorno» per la malattia, nell’ansia per la sorte dei propri cari, nel dolore per chi è venuto a mancare, nella preoccupazione per il posto di lavoro e per il proprio reddito, nel peso delle giornate…


Per loro e con loro preghiamo come suggerisce sempre la liturgia di oggi nel Salmo Responsoriale (Dal Sal 18)

R. Nell'angoscia t'invoco: salvami, Signore.

Ti amo, Signore, mia forza,
Signore, mia roccia,
mia fortezza, mio liberatore.

R. Nell'angoscia t'invoco: salvami, Signore.

Mio Dio, mia rupe, in cui mi rifugio;
mio scudo, mia potente salvezza e mio baluardo.
Invoco il Signore, degno di lode,
e sarò salvato dai miei nemici.

R. Nell'angoscia t'invoco: salvami, Signore.

Mi circondavano flutti di morte,
mi travolgevano torrenti infernali;
già mi avvolgevano i lacci degli ìnferi,
già mi stringevano agguati mortali.

R. Nell'angoscia t'invoco: salvami, Signore.

Nell'angoscia invocai il Signore,
nell'angoscia gridai al mio Dio:
dal suo tempio ascoltò la mia voce,
a lui, ai suoi orecchi, giunse il mio grido.

R. Nell'angoscia t'invoco: salvami, Signore.


Non lasciar mancare a noi e a tutti, o Signore, il dono di questa fiducia!

 


Carissimi e carissime,

oggi, 3 aprile, venerdì della quinta settimana di Quaresima, l’arcivescovo Lauro tornerà in cattedrale per guidare, alle ore 15.00, la meditazione sulla Passione, come accaduto dall’inizio dell’emergenza Coronavirus. Monsignor Tisi concluderà poi la preghiera con la formula di affidamento della Diocesi e dell’intero Trentino, in questo momento di grande prova, all’intercessione di Maria, Vergine Addolorata. Il volto dell’Addolorata, inciso nella statua di uno degli altari laterali del Duomo, è particolarmente vivo nella devozione dei fedeli trentini. Nel testo di affidamento, oltre alla preghiera per le vittime e gli operatori sanitari, si chiede, “quando la tempesta si sarà calmata e il morbo che insidia le nostre vite avrà esaurito o quantomeno ridotto la sua potenza”, la capacità di ”valutare con sapienza di fede questo drammatico evento, di comprenderlo quale ‘segno dei tempi’ e di coglierne le provocazioni – individuali, familiari, collettive – ad attuare scelte concrete di conversione coraggiosa e coerenti cambiamenti di mentalità e di condotta.”
Diretta Tv su Telepace Trento (canale 601) e in streaming sui portali web diocesitn.it e vitatrentina.it

 Il parroco di Sant’Antonio e del Sacro Cuore, don Severino.


Carissimi e carissime,

vi ricordo anche che questa sera alle ore 20:30, ci può aiutare la Via Crucis cittadina “a porte chiuse”, raggiungibile in streaming sul sito Internet della diocesi o sul canale YouTube della pastorale giovanile diocesana https://www.youtube.com/user/PGTRENTO.

Proposta a tutti la via Crucis cittadina sarà guidata da alcuni giovani, fisicamente distanti, ma vicini grazie alla tecnologia e ai collegamenti web. I brani scelti per la Via Crucis sono quelli che i giovani della città capoluogo hanno letto negli appuntamenti di Passi di Vangelo (il percorso biblico settimanale vissuto sul territorio e nell’appuntamento mensile con il vescovo Lauro), e le riflessioni sono la sintesi della condivisione in gruppo del proprio cammino di fede. Durante la Via Crucis è previsto anche un video messaggio del nostro vescovo Lauro.

 


Particolare della Via Crucis sulle vetrate della chiesa di Sacro Cuore